mercoledì, gennaio 29, 2014

La lana è .....


BIODEGRADABILE
 ECOSOSTENIBILE
 RINNOVABILE
ISOLANTE
MORBIDA
TRASPIRANTE
FACILE DA PULIRE
PREVIENE GLI ODORI
MIGLIORA IL SONNO
ELASTICA

MERINO: Si ottiene da pelo della pecora Merino. E' il filato più comune, leggero e resistente all'usura.
Non si deforma e NON fa PALLINI.
CASHMERE: Si ottiene da una razza di capra molto rara, il Kashmire, allevata in Tibet. Il filato è ottenuto dal sottopelo attraverso la pettinatura o  la tosa, più la fibra è fine, più è pregiata. La lana di cashmere è la più morbida di tutte.
SHETLAND: Si ottiene dalla razza ovina originaria delle isole Shetland, in Inghilterra. RESISTENTE, è una lana leggermente ruvida e pelosa, ideale per i capi da montagna, per giacche, maglioni pesanti e resistenti.
LAMBSWOOL: E' un tipo di lana finissima, prodotta dalla prima tosatura degli agnelli più giovani. Lana molto morbida e piacevole.
ANGORA: Dal pelo di coniglio, il nome deriva dalla città di Ankara, in Turchia, ma i conigli sono allevati soprattutto in Cina. Non avendo molta resistenza all'usura ed al lavaggio, viene usata per produrre filati solitamente in mescola con lana fine, mohair, alpaca o seta . La mescola, oltre a dare corpo al filato, serve a mitigarne il costo comunque alto.
E' un filato morbido, piacevole al tatto ma tra i più delicati.
MOHAIR: E' il tipo di lana prodotta dal pelo della capra d'angora (non ha niente a che vedere con il coniglio d'angora) . Il filato è morbido lucente e leggero ideale per scialli e capi traforati esitivi.
ALPACA: Dal pelo di camelidi (cammelli), il filato al tatto è simile alla seta. NON infeltrisce, è molto caldo ed esiste in natura in 22 colori naturali. (dal bianco al fulvo). La fibra a seconda della filatura, è usata per maglieria di alta qualità.

Nessun commento:

Posta un commento

Total Pageviews